Blog

Archivio delle Indie di Siviglia

Archivio delle Indie di Siviglia

Un riferimento essenziale quando si studia la presenza in America degli spagnoli, è l'archivio generale delle Indie di Siviglia. È un edificio emblematico che si può visitare nella città di Siviglia, in particolare nell'Avenue de la Constitución, vicino all'Alcazar e alla Cattedrale. All'interno di questo luogo possiamo trovare la documentazione più completa relativa alla geografia e alla storia della Spagna nelle Filippine e in America.

Rimarrai stupito con le 80 milioni di pagine in 43.000 documenti e 8.000 mappe che coprono almeno 9 chilometri dritti. L'Archivio delle Indie di Siviglia ha un'enorme quantità storica: contenuti autografi di Fernando de Magallanes, Cristóbal Colón, Francisco Pizarro o Vasco Núñez de Balboa. Ogni anno il dossier riceve la visita di ricercatori internazionali, che analizzano e consultano questi documenti.

Storia dell'Archivio delle Indie di Siviglia

Durante il sedicesimo secolo i mercanti americani usavano le scale del Duomo per eseguire le loro transazioni. Per evitare gli eccessi commessi dai mercanti, il Capitolo della Cattedrale, che in alcuni casi usava il tempio per i suoi affari, era responsabile della sorveglianza e delle catene attorno alla Cattedrale.

È nel 1584 che il re Felipe II decise di costruire la sede della Lonja, questa costruzione iniziò a svolgersi accanto alla cattedrale, sulla stessa Avenue.

Entro l'anno 1785, il re Carlo III creò l'Archivio delle Indie di Siviglia, per raccogliere documentazione relativa alle transazioni delle colonie spagnole in un unico luogo. A quel tempo i documenti erano in file separati a Cadice, Siviglia e Simancas.

Da quella data e in diverse rimesse si aggiungono i fondi delle più importanti istituzioni riguardanti le Indie, per trasformare lo spazio nel più grande archivio documentario per l'analisi e lo studio dell'amministrazione nel Nuovo Mondo e nelle Filippine. parte dello spagnolo.

L'Archivio delle Indie di Siviglia con la Giralda, la Cattedrale e Reale Alcazar di Siviglia è stato dichiarato dall'UNESCO patrimonio dell'umanità. Al giorno d'oggi, è considerato come uno degli archivi generali appartenenti allo stato spagnolo.

Archivio delle Indie di Siviglia, edificio rinascimentale Herreriano

L'Archivio delle Indie di Siviglia è un edificio permanente su una base di pavimento in stile rinascimentale Herreriano, ha un grande cortile centrale quadrato e due piani. Sottolinea la combinazione di elementi in pietra e mattoni rossi.

Ampie proporzioni possono essere viste nel suo cortile centrale, che è stato eretto in pietra e gli archi incatenati possono essere visti con mezze colonne nei pilastri. La scalinata principale dell'Archivio delle Indie di Siviglia fu costruita alla fine del XVIII secolo. Evidenzia le scale perché si apre una cupola a lanterna.

In due occasioni nell'edificio sono stati effettuati lavori di recupero e manutenzione come ammodernamento dello spazio, in particolare nel 1999 e nel 2005.

Curiosità dell'Archivio delle Indie di Siviglia

  • I motivi principali per cui l'Archivio è stato creato, a causa della necessità di uno spazio più ampio nell'Archivio Centrale della Corona, dell'Archivio di Simancas e di sviluppare una nuova documentazione riguardante la storia degli spagnoli e la colonizzazione.
  • Le iscrizioni rossastre possono essere viste sulle pareti esterne dell'Archivio delle Indie di Siviglia, che sono applausi per riconoscere il dottorato di una persona o per ricordare le celebrazioni.
  • Riceve quel nome perché quando Cristoforo Colombo se ne andò nel 1942, era convinto che sarebbe arrivato nelle Indie.
  • Attualmente, è considerato il più grande e importante luogo in cui si concentra la storia della Spagna nelle Americhe e nelle Filippine. Documenti unici possono essere trovati nell'Archivo de Indias, che sono stati firmati da Francisco Pizarro, Hernán Cortés o Cristóbal Colón.

Tariffe e orari

Per le persone che desiderano visitare questo edificio pieno di documenti storici può andare all'Avenida de la Constitución, dalle 8:00 alle 15:00. In estate il programma inizia alle 8:00, ma fino alle 14:30.

Le mostre dell'Archivo de Indias possono essere viste gratuitamente dal lunedì al sabato, dalle 9:30 alle 17:30. La domenica, il programma inizia alle 10:00 am fino alle 14:00.

0 Commenti in Archivio delle Indie di Siviglia

Nessuno ha ancora commentato! Essere il primo a farlo!

lasciare i vostri commenti
Chiediamo il permesso di ottenere dati statistici sulla sua navigazione su questo sito, ai sensi del regio decreto legge 13/2012. Se si continua a navigare in considerazione di accettare l'utilizzo dei cookie. OK | Maggiori informazioni